Ormai, negli ultimi anni, la tendenza è quella di fornire armi con rail sotto il fusto, ovvero una sorta di binario atto all'incastro di dispositivi d'illuminazione supplementari e laser di ultima generazione. Queste guide sono dotate di una tacca che funge da alloggiamento per il fermo dell'eventuale strumento montato in loco. Spesso però risulta difficile equipaggiare la pistola con torce, tipo le famose e rinomate Sure Fire, senza un apposito attacco. Ecco che giunge in aiuto la TDI Arms, ditta israeliana, con il suo modello BK2. Realizzato in robusta plastica rinforzata da costolature è dotato di un pratico fermo azionabile per mezzo di due alette. L'aggancio è teoricamente universale per ogni slitta Picatinny/Weaver. Si innesta in maniera ottimale sulla Glock, rendendo l'arma particolarmente grintosa e deterrente. Il discorso è specialmente vero per i modelli 34 o 35 che acquistano le sembianze di veri e propri strumenti operativi in dotazione ai reparti SWAT . Un dado esagonale serve per regolare la presa sulla torcia, è facilmente registrabile con una normale chiave reperibile in ogni ferramenta. Concludendo si tratta di un validissimo accessorio complementare praticamente indistruttibile, indispensabile per usi difensivi o tattici ma anche come oggetto da collezione per gli appassionati del genere.


Il TDI BK2 abbinato ad una Sure Fire Nitrolon, lampada alogena molto potente.


Altra visuale del subassieme, le nervature garantiscono grande robustezza.

Quanto sopra illustrato lo potete trovare presso la "Hunter & Sniper", di Biagio DeSantis, Sant'Omero (Teramo).
info@hunteresniper.com

Testi e foto a cura di LG.